Esplorazioni In Gioco

La scuola dell’infanzia di via Aldo Moro ha completato  le verifiche intermedie del Progetto “EsplorAzioni: laboratori per crescere”  finanziato dai Fondi Strutturali Europei, "PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE" PER LA SCUOLA , Competenze e Ambienti per l'Apprendimento 2014/2020

Il progetto, avviato a novembre 2018,  si articola attraverso la realizzazione di tre moduli laboratoriali, tenuti prevalentemente in orario extra-curricolare (dopo le ore 16), per un totale di 30 ore ciascuno, a cui  hanno aderito un totale di 82  alunni della scuola (nati nel 2013 e 2014). 

La proposta didattica prevede esperienze di movimento attraverso cui strutturare gradualmente il pensiero logico-matematico e scientifico ed, al contempo,  costruire i pre-requisiti dei futuri apprendimenti (controllo grafico, attenzione, memoria, orientamento spazio-tempo…).

I tre laboratori sono affidati a diversi esperti: due docenti della scuola primaria di S. Defendente, Marina Brugnone ed Ornella Gottardo, e la dott. Martina Verdese (neuropsicomotricista).

Le esperte sono  a loro volta affiancate dalle docenti interne Sara Caccia, Barbara Carezzano, Isabella Gramegna, Elisa Ognin.

I tre moduli sono interconnessi tra loro ed i percorsi che i tre gruppi stanno costruendo trovano via via connessioni utili alle attività curricolari.

L’intero progetto è organizzato utilizzando la metodologia di laboratorio, in cui l’apprendimento avviene attraverso l’azione diretta dei bambini, la “ricerca-azione”, secondo cui l’adulto ha  un ruolo di regia, per coordinare ed indirizzare l’agire dei bambini, in continuo contatto con i bisogni e le competenze del gruppo.

Nelle esperienze si offre spazio alla sperimentazione, procedendo per ipotesi e verifiche,  attraverso un apprendimento cooperativo e condiviso.

Il riscontro nei bambini e nelle famiglie è  molto positivo, sia in termini di partecipazione che di coinvolgimento; la struttura di questo progetto sta diventando, inoltre,  un efficace strumento di confronto ed arricchimento tra il gruppo di lavoro del Progetto e le docenti, attraverso cui attingere a nuove “buone pratiche” didattiche, costruendo strumenti ed approcci metodologici mirati e specifici, ampliando le possibilità di osservare, conoscere, supportare la crescita   individuale e collettiva.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.